Ancora sulla biodiversità

Ancora sulla biodiversità

17 novembre 2016

0 comments

Vino, Viticoltura:

Tempo addietro scrissi un articolo sulla biodiversità viticola, dal quale si poteva evincere che la biodiversità viticola dell’Italia è nettamente superiore a quella di tutto il resto del mondo. Come scritto in quell’articolo, in Italia si possono utilizzare e di fatto si utilizzano 396 vitigni diversi all’interno delle diverse doc e in rapporto a qualsiasi altro paese c’è un vantaggio abissale in biodiversità, senza considerare che in parecchi paesi tra i vitigni più coltivati è facile incontrare degli ibridi produttori… Read More ›

Il vino a Rodi, introduzione

Il vino a Rodi, introduzione

14 luglio 2016

0 comments

Vino:

Recentemente sono stato a Rodi, l’isola principale del Dodecanneso, dove non avrei potuto fare a meno di cercare tutto ciò che riguarda il vino. Ho visto vigneti, assaggiato vini e soprattutto visto le famose anfore rodie. Per questo ho iniziato ad approfondire l’argomento e oggi pubblico quest’assaggio con le premesse sulla storia del vino a Rodi. Rodi produce certamente vino da circa 2.300 anni. L’isola è certamente abitata da oltre 3.100 anni, quando venne colonizzata dai Dori. Le 3 antiche… Read More ›

Viaggio in Ribera del Duero

Viaggio in Ribera del Duero

1 maggio 2016

6 comments

Vino:

La DO Ribera del Duero è probabilmente la DO più prestigiosa di tutta la Spagna, più recente della Rioja, che peraltro come la denominazione Priorat ha diritto alla doc, ma certamente in grado di esprimere vini indimenticabili, tali da giustificare certamente il viaggio. Per chi non lo sapesse la do spagnola equivale alla doc italiana e la doc spagnola equivale grossomodo alla docg italiana. Situata tra le provincie di Burgos a nord, Valladolid a ovest, Soria a est e Segovia… Read More ›

La Passerina

La Passerina

8 marzo 2016

2 comments

Vino, Viticoltura:

La Passerina è il 285° vitigno più coltivato al mondo con 894 ettari coltivati nel 2010. Molti sono gli equivoci sulla Passerina e troppe volte è stata confusa con il Pagadebiti o Cococciola o Empibotte, ma molti anche i chiarimenti da parte di vari autori già nel XIX secolo. Infatti già nel Bollettino Ampelografico del 1877 la Passerina viene distinta dai suddetti vitigni, peraltro considerati di qualità inferiore. Purtroppo ancora oggi molti insistono nel considerarla sinonimo del Pagabediti. Personalmente penso… Read More ›